Articolo sulla rivista internazionale Pattern Recognition

Dopo la submission che avevamo fatto tempo fa e la conferma che il paper era stato accettato, ecco ora la pubblicazione ufficiale sulla rivista internazionale Pattern Recognition dell’articolo ricavato dal lavoro di tesi di laurea specialistica.
Il titolo dell’articolo è: Content-Based Image Retrieval with Relevance Feedback using Random Walks.
Sul sito del mio ex-collega di università e correlatore Samuel Rota Bulò, potete trovare il PDF in versione preprinting.

Ecco quindi il mio primo Journal Paper:
[J01]
S. Rota Bulo’, M. Rabbi and M. Pelillo
Content-Based Image Retrieval with Relevance Feedback using Random Walks,
Pattern Recognition
vol. 44, pp. 2109–2122, 2011.

Il link dell’articolo ufficiale su ScienceDirect.
Buona lettura! E aspetto i vostri pareri 🙂

Random Walker for Content-Based Image Retrieval with Relevance Feedback

La presentazione tenuta in occasione della discussione di tesi di laurea specialistica in informatica.

La presentazione tenuta durante il corso di Visione Artificiale di Samuel Rota Bulò, mio correlatore.

Coming back soon…

Il blog non è morto!
In questi ultimi mesi un sacco di cose sono successe:
– studio forsennato per gli ultimi esami
– full-immersion per concludere la tesi specialistica e submission di un paper
– laurea il 16 aprile 2010
– cambio di lavoro dal 1 aprile
– varie ed eventuali
Tutto questo per dire che a breve tornerò a postare.

Stay tuned!

Mondiali WTKA 2009 – Free Fighting Academy Campione del mondo!

Si sono conclusi domenica 8 novembre i mondiali di kickboxing WTKA 2009 in quel di Marina di Carrara (MS).
Anche quest’anno la Free Fighting Academy è riuscita a portare a casa ben 5 ori e 2 argenti in differenti categorie di semi-contact, light-contact e point-fight.
Quest’anno il gruppetto rispetto agli anni scorsi era più ridotto: io, Stefano Bovo e Rango Marco a difendere i colori della palestra.
Direi che tutto sommato è andata più che bene 🙂
E anche questa volta nel mio piccolo ho dato il mio contributo portando a casa l’argento nella categoria +91kg light contact.

Mondiali WTKA 2009 Free Fighting Academy Campione del mondo
Una foto del team al completo: da sx verso dx Massimo Rabbi, Rango Marco, Alessandro Zuritti, Maestro Andrea Speciale, Stefano Bovo.

1nn0va organizza "La sicurezza in rete"

L’associazione no-profit 1nn0va organizza nella giornata di martedì 23 giugno un convegno che verterà sulle tematiche della sicurezza in rete e un pò di quello che a livello legislativo ci sta dietro.
Posto volentieri quindi il riferimento al pdf del volantino informativo, su segnalazione di Lino, mio ex-collega universatario 😉

Il programma della serata:

Ore 19:00 ASPETTI LEGALI della navigazione in rete Avv. Paolo Vicenzotto
* Chiarimenti legali in merito al provvedimento del Garante Privacy sugli “amministratori di sistema”
* Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti effettuati con strumenti elettronici relativamente alle attribuzioni delle funzioni di amministratore di sistema 27 novembre 2008 (G.U. n. 300 del 24 dicembre 2008)
Ore 19:30 LA SICUREZZA della navigazione in rete Dott. Andrea Tonini

Location:
Martedi 23 Giugno 2009 – Ore 19.00
Via Prasecco, 3/a
33170 – Pordenone
(Presso Il Polo Universitario di Pordenone)

Volantino in formato PDF.
Informazioni sulla registrazione sul sito di 1nn0va.

Lino avanzo uno spritz! 😀

Vodafone e il nuovo piano tariffario Vodafone Sera

Ieri mi è arrivato un sms dalla Vodafone: “Dal 1/10 Vodafone semplifica le tariffe: il tuo piano sarà VF Sera. Info su piano, scelta altri piani e recesso al n gratuito 42593 o vodafone.it“.
Primo pensiero: “Ma che cazz?!”.
Ennesimo tentativo di Vodafone per farmi cambiare verso un piano piu’ conveniente per loro.

Confrontando le tariffe del “Vodafone Sera” con quelle del mio attuale “Sera ricaricabile in Euro” ho potuto notare alcune differenze.
1. Le chiamate nazionali dalle 8:00 alle 16:00 mi passeranno da 37cent a 35cent
2. Lo scatto alla risposta passa da 10cent a 16cent!!
3. Cambiamenti nella tariffazione riguardante la segreteria telefonica.

Ho sempre mantenuto lo stesso piano per tutti questi anni per il semplice motivo che il telefono principalmente lo uso per sms e chiamare in orari post-pomeridiani o weekend. Molto spesso inoltre mi capita di fare piu’ chiamate ma brevi.
Ecco quindi che la novità dello scatto alla risposta di 16 cent non è per niente gradita, anzi mi fa alquanto girare le palle.

Quello che non mi è ben chiaro è se in qualche modo è possibile opporsi a questo passaggio forzato.
Nell’sms si fa riferimento al “recesso” anche se non è chiaro in quali termini.
Mi sa che dovro’ chiamare il 42593 per sentire quello che ha da dire la fantomatica vocina di turno. 😀

Nel frattempo se qualcuno ha qualche info in piu’ a riguardo mi faccia sapere!

Internet Explorer 7 e window.open

L’uso dell’istruzione window.open per l’apertura di una semplice finestra di popup può presentare alcune sorprese con Internet Explorer 7.
Ci si puo’ ritrovare dopo aver “provato” fino all’ultimo pixel le dimensioni di altezza e larghezza, a fare i conti con gli elementi in pagina tagliati o non correttamente visualizzati.
La brutta sorpresa la si ha quando dal classico sviluppo in locale con test su “localhost” si passa sul web magari sul dominio del proprio sito web o del cliente.
Il fattore determinante dell’avere un layout “scazzato” è nella fattispecie la presenza della barra degli indirizzi bloccata e non editabile sopra e la status bar sotto.
Tutto questo nonostante si sia stati attenti a chiamare la popup con la miriade di parametri (toolbars, menubars, status) impostati a no o 0 per far scomparire tutto il possibile.

Il problema è dovuto fondamentalmente al sistema di Protezione di IE. Lavorando a zone tutto quello che sta al di fuori dei siti della intranet locale o dai siti attendibili per lui è un potenziale sito dannoso e quindi “preferisce” rendere l’utente sicuro del percorso visitato (addressbar non editabile) e del fatto che non si tratti di phishing (statusbar).
Se volete quindi farvi un’idea di come verrà visualizzata la vostra popup una volta online e regolarvi di conseguenza onde evitare la potenziale domanda del cliente “Ma come mai vedo i tasti tagliati o il logo è a metà?” potete rendere “potenzialmente insicuro” agli di IE7 il vostro sito web su localhost.
Disabilitate le check dal tab di sicurezza:

Tab Protezione Internet Explorer 7

In questo modo visitando le pagine web sul vostro localhost o 127.0.0.1 e aprendo le popup sarete in grado di vedere come comparirà online.
Tralasciando il fatto che questa scelta degli sviluppatori di IE7 di visualizzare addressbar e statusbar è stata fatta per motivi di sicurezza (tra cui in primis sicuramente il phishing) qualora voleste disabilitare il comportamento non dovete fare altro che aggiungere il sito online alla lista dei siti attendibili.
Questa pratica tuttavia la sconsiglio, meglio piuttosto adeguarsi e progettare fin dall’inizio la popup e la disposizione del suo contenuto con la presenza delle due barre.

Chi conoscesse qualche altro trick per far scomparire le barre me lo faccia sapere, sarò ben lieto di postarlo 😉

Zombie Apocalypse! Quante possibilità hai?

Ho trovato questo divertente quiz in rete. Prende spunto dai miliardi di film sugli zombie e in base alle vostre risposte a domande ricavate direttamente dalle classiche situazioni da film horror calcola la vostra possibilità di sopravvivere in caso di una invasione da Zombie 😀

Ecco la mia percentuale di sopravvivenza.

Zombie Apocalypse Quiz

Inutile dire che l’importante è pensare a sè stessi, armarsi fino ai denti e sparare… ah si’ dimenticavo.. bisogna anche sapere correre! 😀