Adobe e Oracle ritardano i loro patch days

Sia Adobe che Oracle hanno confermato il ritardo per i rispettivi patch days pianificati in ottobre.
Per Oracle la scelta è legata alla conferenza “OpenWorld 2009 Oracle” che si svolgerà tra l’11 e il 15 ottobre e che tipicamente attrae un gran numero di utilizzatori, amministratori e sviluppatori Oracle.
Questo onde evitare che gli interessati (in particolar modo gli amministratori) si trovino a scegliere tra aggiornare i sistemi e seguire i talk.
La data schedulata per il Critical Patch Update (CPU) trimestrale slitterà dal 13 al 20 ottobre.
I CPUs successivi sono invece previsti regolarmente per il 12 gennaio 2010, 13 aprile 2010 e 13 luglio 2010.

Adobe ha annunciato che la data prevista per i prossimi aggiornamenti per Adobe Acrobat e Reader sono previsti per il 13 ottobre.
Il vendor ha chiamato in causa le vulnerabilità scoperte di recente nella Microsoft Active Template Library (ATL), che affliggono numero prodotti.
Tutto ciò comporterà appunto un ritardo nel ciclo di patch trimestrale introdotto in primavera, visto che il fix su questi bug ha la priorità su quelli scoperti internamente.

RIFERIMENTI:
Adobe and Oracle delay their patch days, by Heise Security

Rilasciato NetBSD 5.0.1

Gli sviluppatori NetBSD hanno annunciato il rilascio di NetBSD 5.0.1, il primo aggiornamento di sicurezza per il sistema operativo NetBSD 5.0.
L’update risolve 11 problemi, tra cui quelli di Denial of Service (DoS) ai danni di BIND e DHCP, i buffer overflow in SHA2, ntp e hack, i bug in OpenSSL.

NetBSD 5.0 è stato rilasciato in aprile introducendo miglioramenti al threading e uno scheduler completamente riscritto.
Fixati con questo rilascio una serie di bug non legati alla sicurezza.
I dettagli completi dei cambiamenti introdotti disponibili nel file CHANGES-5.0.1.
NetBSD 5.0.1 è disponibile per il download.

Via Heise Security

Aggiornamento di sicurezza per SquirrelMail

Gli sviluppatori SquirrelMail ha annunciato il rilascio della versione 1.4.18 del loro webmail frontend opensource.
Gli update risolvono numerosi problemi di sicurezza, incluse vulnerabilità di tipo XSS (cross-site scripting) e un fix sulla gestione delle sessioni che consentiva di “rubare” le credenziali di login di un utente.
Patchata anche la possibilità eseguire codice server-side: non ci sono molti dettagli a riguardo.
Aggiunti il supporto per tre nuove lingue e miglioramenti ai meccanismi dei filtri e della rubrica.

Link per effettuare il download della nuova versione 1.4.18.

Riferimenti:
Security Update for SquirrelMail, by Heise Security

Patch da Adobe per le vulnerabilità su Acrobat e Acrobat Reader

Come pre-annunciato la settimana scorsa, Adobe ha rilasciato gli aggiornamenti di sicurezza che chiudono le vulnerabilità riguardanti varie versioni dei prodotti Adobe Reader e Acrobat.
Gli update fixano un problema di buffer overflow nella funzione Javascript getAnnots() che può essere usato per mandare in crash l’applicazione o addirittura prendere il controllo del sistema.
Affinchè un attacco di questo tipo abbia successo è necessario che l’utente apra un particolare file PDF modificato.
Le versioni 9.1.1, 8.1.5 e 7.1.2 di Adobe Reader e Acrobat risolvono il bug.

La versione 9.1.1 per UNIX dell’aggiornamento risolve anche una seconda vulnerabilità riguardante la funzione Javascript ‘spell.customDictionaryOpen’.
Il metodo in questione può essere manipolato per causare un DoS (Denial of Service) o eseguire codice arbitrario.
Aggiornamento consigliato quindi, e disponibile per le piattaforme Windows, Mac e UNIX.

Riferimenti:
* Adobe closes critical Acrobat and Reader holes, by Heise Security