Vodafone e la truffa su come recuperare i costi di ricarica

Riprendo molto volentieri una news che ho trovato su ZeusNews, ma che circola in rete da qualche giorno.
Grazie a Giulia per la segnalazione via sms stamattina.
ARTICOLO ORIGINALE QUI: ZeusNews
Vodafone attiva servizi a pagamento non richiesti
Sms vocali e relativa notifica: ecco come l’operatore rosso recupera i mancati introiti per le ricariche, azzerati dal decreto Bersani.

Da alcuni giorni Vodafone ha attivato a tutti i propri utenti due nuovi servizi, Ricezione Sms vocale e Notifica ricezione Sms vocale.
Il primo servizio consente di inviare un breve messaggio vocale (della durata massima di trenta secondi) a un altro utente Vodafone e viene proposto automaticamente quando l’utente chiamato non è raggiungibile (e non ha attiva la segreteria). L’utente chiamato viene avvisato della presenza di un nuovo “Sms vocale” tramite un tradizionale messaggio di testo. L’ascolto del Sms vocale è gratuito, mentre chi lo invia paga 29 centesimi.
Il secondo servizio è la notifica, tramite Sms, dell’avvenuto ascolto del Sms vocale lasciato. Questo secondo servizio è gratuito.
Sebbene i servizi siano per molti versi innovativi, la maggior parte degli utenti li ha intesi come un tentativo di Vodafone di rifarsi sui mancati introiti per i costi di ricarica, azzerati come noto dal decreto Bersani. Soprattutto gli utenti non hanno gradito la modalità di attivazione forzata di nuovi servizi a pagamento e stanno intasando in questi giorni il sito di Vodafone (e il call center) per disattivarli.
Visto l’elevato traffico, questa operazione risulta difficile e il sito “Fai da te” di Vodafone a moltissimi continua a rispondere di “riprovare più tardi”.
Sui forum di Zeus News (nei commenti dei lettori qui sotto) troverete l’esatta procedura per disattivare i due nuovi servizi, nonché il comunicato ufficiale di Vodafone che chiarisce la posizione dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *